Utopic e Unife. La storia dell’arte contemporanea parla la lingua di Utopic

Continua il viaggio di Utopic nelle Università Italiane.

Ieri siamo stati ospiti della Professoressa Ada Patrizia Fiorillo all’Università di Ferrara.

Con il pubblico attento e curioso degli studenti di Storia dell’Arte Contemporanea, abbiamo avuto l’opportunità di intavolare un dialogo costruttivo su come Utopic sia anche uno strumento di studio e di condivisione delle proprie passioni.

UTOPIC nella sua accezione più calzante “U-TOPIC” rappresenta anche la possibilità di dare voce al “tuo argomento”.

Sull’app, infatti,  ogni utente può avere un ruolo attivo, non solo creando POI, ma firmando approfondimenti e audio guide a suo nome.

Oltre all’opportunità di essere raggiunti dalle informazioni senza cercarle su Utopic si può sfruttare anche la  funzione “cerca” che permette di effettuare ricerche mirate su determinati temi e personaggi.

Lo studio può diventare quindi un’occasione di condivisione delle proprie passioni e di arricchimento per chi ti segue.

Ci sono nuovi progetti nell’aria a Ferrara, sempre più giallo Utopic.