Vittorio Sgarbi sposa la causa di Icom Italia per aiutare le terre colpite dal sisma

Il progetto ICOM “Adotta un museo” è approdato su Utopic e Vittorio Sgarbi ha immediatamente aderito all’iniziativa fornendo gratuitamente 2 audioguide per raccogliere fondi a favore dei musei colpiti dal sisma.

Tra agosto e ottobre 2016, l’area appenninica a cavallo tra Marche, Lazio e Umbria è stata colpita da un fenomeno sismico particolarmente forte, esteso e ripetuto. Trascorsa l’emergenza, l’attenzione di musei e istituzioni si è focalizzata sulla salvaguardia e tutela di un patrimonio culturale in pericolo.

In questo contesto ICOM Italia ha lanciato il progetto “Adotta un museo”, di cui Utopic è diventato subito partner tecnologico.

Gli obiettivi fissati da ICOM per un aiuto concreto sul territorio includono: la messa in sicurezza degli edifici colpiti dal sisma, il restauro e la valorizzazione dei beni danneggiati e il sostegno agli istituti museali per la ripresa dei servizi.

 

C’è molto da fare per aiutare le zone colpite dal sisma, ma non sempre è facile rendersi utile. Adesso, grazie alla piattaforma Utopic, basterà registrare comodamente da casa una o più audioguide di pochi minuti (da 3 ad un massimo di 5 minuti l’una) dei luoghi che maggiormente sentiamo vicini a noi. Questo piccolo gesto permetterà di aiutare economicamente le zone colpite dal sisma e allo stesso tempo di promuovere i beni ed i luoghi del territorio in cui viviamo.

Una volta raggiunto un certo numero di audioguide, queste verranno messe in vendita ad abbonamento, con cifre che varieranno a seconda del periodo temporale da 5 a 50€.  Un piccolo gesto per un grande risultato.

Le audioguide promuoveranno e  faranno apprezzare luoghi più o meno noti di tutta Italia, sensibilizzeranno le persone a riscoprire il proprio territorio e a salvaguardarlo. Alla raccolta fondi si aggiungerà una campagna di coinvolgimento sociale e stimolo culturale, con un occhio sempre rivolto alle zone terremotate e alla caducità del nostro patrimonio.

L’istrionico critico d’arte Vittorio Sgarbi è stato il primo a raccogliere la “sfida”: al grido “Capre scaricate Utopic” ha registrato gratuitamente sull’app due audioguide sulla città di Bologna, che presto saranno disponibili al pubblico.

La “sfida” è aperta: invitiamo tutti i soci ICOM, gli operatori museali che ogni giorno si occupano della tutela e della valorizzazione delle risorse culturali del nostro paese e personaggi di spicco della cultura e dello spettacolo a dare il proprio contributo.

 

Come fare?

Ognuno può accedere gratuitamente all’app UTOPIC (scaricabile sia su Apple Store che su Google Play) e, dopo aver selezionato uno dei tanti punti presenti sulla mappa, registrare un’audioguida che ne racconti le peculiarità, gli aneddoti o che ne valorizzi le caratteristiche. La competenza ed i punti di vista di ognuno renderanno la scoperta del territorio da parte degli utenti di Utopic un’opportunità sempre nuova.

Non appena registrata l’audioguida basterà segnalare il proprio contributo alla redazione di Utopic (info@utopic.it) per far sì che questo contenuto rientri nel progetto “Adotta un museo”.

Se il punto che volete descrivere non è ancora presente in mappa, potete aggiungerlo utilizzando il tasto “+” presente nella schermata iniziale.

Per qualsiasi domanda o problema scrivete a info@utopic.it e saremo lieti di aiutarvi.